Italia alla deriva

Alla deriva: Italia - Antonello Nicosia

Antonello Nicosia

Antonello Nicosia presente nelle istituzioni italiane era il porta pizzini della Mafia...

La procura di Palermo accusa Antonello Nicosia di avere recapitato fuori dal carcere, dei messaggi provenienti da alcuni boss mafiosi, con cui aveva parlato durante le visite in carcere potendo entrare ed uscire come voleva, visto i pass istituzionali...

Il soggetto si faceva scherno, in una telefonata, di Falcone e Borsellino...

Ricordiamo chi è Antonello Nicosia, Direttore dell'Osservatorio Internazionale dei diritti umani (Oidu), vorremmo capire come è arrivato lì! 
Ricordiamo che aveva una condanna per droga a 10 anni!

Ricercatore, Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione: in un paese del 4 mondo una cosa del genere non può succedere...
Vorremmo capire come è arrivato lì e di chi sono le responsabilità...

Il soggetto era nel Comitato nazionale dei Radicali italiani e collaboratore della deputata di Italia Viva Pina Occhionero, detta Pina (Liberi e Uguali ora Italia Viva), estranea alle indagini, ma con evidenti responsabilità.

Un paese alla rovescia, dove se sei corrotto e corruttore, ricattabile, ED incapace puoi far carriera...
In un paese normale, tale individuo sarebbe sbattuto in carcerare con tutti coloro che gli hanno fornito appoggi diretti ed indiretti.
Ma, in Italia finirà con un processo farsa, e si concluderà con una condanna di pochi anni, poi ridotta in mesi e magari fatti a casa... Meglio alzare bandiera bianca, e lasciare la questione ai servizi segreti, questa sarebbe una soluzione di un paese che in alcune sue Istituzioni dice: NO.